UN BILANCIO DEI CINQUE ANNI DI LICEO


In occasione del Salone dell’Orientamento, tenutosi presso la Caserma Mario Musso il 4 e il 5 novembre, alcuni studenti del Liceo “G.B. Bodoni” hanno partecipato per illustrare ai ragazzi delle scuole medie le peculiarità dei loro indirizzi di studio.

Anna Peyrache e Alberto Saltarello, III Liceo Classico, rispondono alle domande:
Perché hai scelto di frequentare questa scuola?
“Quando ancora ero bambina, durante le vacanze estive, ero solita svolgere i compiti delle vacanze in compagnia di una mia cara amica che è di alcuni anni più grande e che allora frequentava il Liceo Classico. Mi ricordo che rimasi colpita dal fatto che dovesse tradurre dei testi antichissimi, scritti moltissimo tempo prima. Ad esempio, era incredibile che potesse capire ciò che aveva scritto un imperatore Romano! Così qualche anno dopo, quando arrivò il momento di scegliere una scuola, in qualche modo, tutto ciò influì sulla mia decisione, compatibilmente col fatto che mi piacevano molto le materie umanistiche.”
“Ho scelto di frequentare questa scuola mosso da un profondo desiderio di migliorarmi nelle mie conoscenze; mi affascinava il sapere enciclopedico che questo indirizzo ha il vanto di offrire.”
Quale consiglio daresti a un ragazzo che volesse iscriversi al Liceo Classico?
“Consiglierei di intraprendere questo nuovo percorso con serenità e senza timori. Infatti, l'aver paura di non essere all'altezza rappresenta un primo limite al proprio successo. È importante essere consapevoli delle proprie capacità e sfruttarle al meglio.”
“Il mio consiglio è di trarre il meglio da questa sfida: puntare sempre verso i propri obiettivi con dedizione e spensieratezza, attraverso le asperità ma con lo sguardo fisso al cielo, al domani.”
Cosa hai intenzione di fare dopo il Liceo?
“Al termine del liceo mi piacerebbe frequentare la facoltà di Giurisprudenza.”
“Terminato il mio percorso scolastico in quest'istituto mi piacerebbe frequentare la facoltà di Architettura.”

Letizia Bracco e Martina Barbero, 5^A, Liceo Scientifico Tradizionale:
Perché hai scelto di frequentare questa scuola?
“Ho scelto il Liceo Scientifico tradizionale poiché mi sembrava un giusto connubio tra le materie scientifiche e le materie umanistiche.”
“Ho scelto questa scuola principalmente perché credo prepari lo studente sotto ogni punto di vista, avendo in orario sia materie scientifiche sia umanistiche. Inoltre, in terza media si è ancora piccoli per poter sapere con certezza ciò che si vorrà fare in futuro.”
Quale consiglio daresti a un ragazzo che volesse iscriversi al Liceo Scientifico tradizionale?
“Per affrontare il Liceo al meglio è opportuno avere costanza, impegno e organizzazione.”
“Non ci si può iscrivere a questa scuola sperando sia semplice, e che i risultati vengano da sé. Perciò è necessario impegnarsi e non sottovalutare l’importanza di nessuna materia.”
Cosa hai intenzione di fare dopo il Liceo?
“Sono orientata verso la facoltà di Biologia.”
“Mi piacerebbe molto affrontare un’università legata all’ambito del design e dell’architettura.”

Michele Fenoglio e Giulia Margherita Caldera, 5^F, indirizzo Scienze Applicate:
Perché hai scelto di frequentare questa scuola?
“Ho scelto di frequentare questa scuola per approfondire i miei interessi in campo scientifico e per riuscire ad ottenere una cultura più vasta possibile, rimandando così il momento della decisione sulla strada da intraprendere in futuro.”
“Molto interessata dalle materie scientifiche, nelle quali mi sento, inoltre, particolarmente portata, ho scelto questa scuola per poterle studiare in modo approfondito e per vederle applicate.”
Quale consiglio daresti a un ragazzo che volesse iscriversi al Liceo Scientifico delle Scienze applicate?
“Trattandosi di un liceo, bisognerà dedicare allo studio un buon numero di ore, tuttavia non c’è nulla di cui spaventarsi, con una buona organizzazione si riesce a gestire al meglio la scuola e avere ancora spazio da dedicare alle proprie passioni. Consiglio questo indirizzo per poter mettere in pratica la teoria che viene fatta in classe.”
“Non preoccupatevi per il numero delle ore da dedicare allo studio! Al liceo sono di più, ma, trattandosi di materie a cui sarete appassionati, sarà più semplice apprendere i concetti, anche grazie al fatto che vengono “messi in pratica” in laboratorio.”
Cosa hai intenzione di fare dopo il Liceo?
“Dopo il Liceo ho intenzione di iscrivermi alla facoltà di Economia, un mondo che mi affascina particolarmente.”
“Vorrei iscrivermi o alla facoltà di Fisica o alla facoltà di Scienze Biologiche, le materie che in questi anni mi hanno maggiormente appassionata.”

Miriam Rosano e Nicholas Ariaudo, 5^S, Liceo Scientifico indirizzo Sportivo:
Perché hai scelto di frequentare questa scuola?
“Ho sempre amato lo sport e ho visto in questo indirizzo l’opportunità per sperimentare attività diverse e contemporaneamente ottenere un livello di istruzione molto alto.”
“Pratico sport da quando ho 2 anni e mezzo e ho visto nel liceo scientifico sportivo la possibilità di conciliare scuola e sport senza sacrificare nessuna delle due.”
Quale consiglio daresti a un ragazzo che volesse iscriversi al Liceo Scientifico sportivo?
“Il mio consiglio è quello di porsi sempre degli obiettivi e dare il massimo per raggiungerli, sia nella propria attività sportiva sia nello studio.”
“Essere curioso e mettersi sempre in gioco.”
Cosa hai intenzione di fare dopo il Liceo?
“Quando uscirò da questa scuola mi piacerebbe intraprendere un percorso nella facoltà di Psicologia.”
“Non ho ancora maturato un’idea precisa ma mi interessa l’ambito della direzione aziendale.”


Fotografia 1, da sinistra:
A terra: Gaia Cortassa (5^S), Matilde Capellino (5^S), Federico Sola (5^D), Tommaso Strobino (5^D)
Seduti: Letizia Bracco (5^A), Silvia Callieri (5^A), Anna Peyrache (III K), Gloria Baudracco (III K)
In piedi i docenti: Patrizia Bussi (Scienze motorie e sportive), Andrea Delpiano (Disegno e Storia dell’Arte), Annamaria Obertino e Marzia Picca (Lettere), Stefano Giraudo (Matematica e Fisica)

Fotografia 2, da sinistra:
Sedute in prima fila: Sofia Miretti (5^F), Sofia Ariaudo (5^C)
Seduti in seconda fila: Silvia Callieri (5^A), Martina Barbero (5^A), Benedetta Russi (III K), Alberto Saltarello (III K)
In piedi i docenti: Simona Viale (Matematica e Fisica), Silvia Fenoglio (Latino e Greco), Annamaria Obertino (Lettere), Francesca Quagliotti e Martina Olivero (Matematica e Fisica)

Francesca Gregorio
5^A
Liceo Bodoni - Saluzzo

gruppo 1 orientamento

gruppo 2 orientamento